AIVITER Home page
 

 
 

Iniziative dell'Associazione Italiana Vittime del Terrorismo, eventi e rassegna stampa/ Events and press

 

IN PRIMO PIANO

20 dicembre 2010 ore 17.00 presso la Scuola di Amministrazione Aziendale dell'Università degli Studi di Torino, via Ventimiglia 115 verrà scoperta una targa commemorativa dell'assalto terroristico che fu effettuato alla SAA l' 11 dicembre 1979, durante il quale vennero sequestrate 200 persone tra studenti e professori e dieci di loro vennero gravemente feriti. A testimonianza dei tragici fatti verrà anche presentata una mostra realizzata con immagini ed articoli dell’epoca, curata da Giampaolo Giuliano, Luca Guglielminetti e Donatella Pacces

Scarica l'invito


L’assegnazione dell'”AMBROGINO D’ORO” alla memoria del maresciallo Francesco DI CATALDO, guardia carceraria di S. Vittore, ucciso dalle brigate rosse nel 19789, si terrà il 7 Dicembre, alle ore 10.30 presso il Teatro Dal Verme a Milano.

Il 15 Dicembre alle ore 15, in via stendhal angolo via Savona a Miano verrà inaugurato il giardino dedicato al Maresciallo Sergio BAZZAEGA e al Vicequestore Vittorio PADOVANI, assassinati lo stesso giorno a Sesto S. Giovanni (MI), il 15 dicembre 1976.


Sabato, 27 novembre, presso l’atrio della Questura di Bari, in occasione del trentennale della morte, alla presenza dei familiari, del sig. Prefetto di Bari dott. Carlo Schilardi, del sig. Questore dott. Giorgio Manari, dei rappresentanti delle Associazioni delle Vittime e delle Autorità civili e religiose, è stata deposta una corona d’alloro sulla lapide che ricorda il sacrificio dell’Appuntato della Polizia di Stato Giuseppe FILIPPO, Vittima del terrorismo, Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Memoria.



Domenica 31 ottobre su RAIUNO alle ore 23,15 (circa) all’interno della trasmissione “Speciale TG1”, andrà in onda una versione ridotta per esigenze televisive del documentario “Vittime” realizzato l’anno scorso da Giovanna Gagliardo e promosso da Aiviter


L’Associazione culturale no profit Araba Fenice di Sezze bandisce i Premio Luigi Di Rosa per le scuole e nazionale per tesi e libri sul tema «Politica, ideologia, movimenti e lotte in Italia dal 1968 al 1980».


Torino, venerdì 24 settembre alle ore 11.00 si svolgerà l'intitolazione del giardino "Bambine e bambini vittime di Beslan
(sito tra corso Peschiera, via Sagra di San Michele e via Sant’Antonino.)


Cerimonia a Parigi di commemorazione
il 6 ° anniversario della tragedia di Beslan.


Questo Venerdì 3 settembre 2010 dalle 18:00 alle 20:00,
a Parigi nei giardini dell' Hotel National des Invalides
davanti al memoriale "Discorso alle vittime del terrorismo"

Per ulteriori informazioni, contattare:
Europa Francia Beslan
Associazione Act 1901
9 Denis impasse Dulac
94700 Maisons-Alfort
FRANCE
www.french-beslan.fr
france.beslan @ gmail.com
06.71.40.79.87

Membro della AFVT. Org


La morte di Francesco Cossiga:
Cossiga e le "croci" di Torino


2 agosto 2010: 30° anniversario della strage della stazione di Bologna


La memoria menomata



A 30 anni dall’omicidio del giudice Guido Galli, l'intervista della figlia Cristina e il ricordo del collega Guido Salvini:

-> leggi l'intervista
-> leggi il ricordo: 1 - 2




AIVITER partner del "Guerre & Pace Filmfest" di Nettuno dal 19 al 25 luglio 2010
Scarica l'invito

Guarda il video


15 luglio anniversario dell'attentato che costò la vita al vice Questore Antonio Ammaturo e al suo autista Pasquale Paola.


survivor
AIVITER parteciperà alle celebrazioni del 5° anniversario degli attentati di Londra del 7/7/2005, nei quale fu uccisa anche la studentessa italiana Benedetta Ciaccia
(nella foto sotto).


-> Vedi Altre fotografie


Si segnala l'anteprima del 6 luglio alle ore 18 presso l'Auditorium di Via della Conciliazione de "Il Sorteggio", fiction RAI di Giacomo CAMPIOTTI con Beppe FIORELLO e Giorgio FALETTI sulla storia della giuria popolare del primo maxi processo alle Brigate Rosse.



La sezione romana dell’Associazione Nazionale Magistrati, in occasione del trentennale dalla tragica scomparsa del magistrato Mario Amato, vittima del terrorismo, nel giorno della ricorrenza della Sua morte, il 23 giugno 2010, ricorderà il collega con una manifestazione che si terrà a Roma presso la Casa del Cinema, sala De Luxe - Villa Borghese, con la proiezione del documentario dal titolo “Perché Mario Amato? Morte di un Magistrato” di Giovanni Minoli.


International Alliance Against Terrorism

News June 2010


Vico Equense - Il 6 Giugno si è svolta la cerimonia di intitolazione della Piazzetta, in località Pietrapiano, in memoria dell’Agente Scelto della Polizia di Stato, Pasquale Paola, autista del Capo della Squadra Mobile della Questura di Napoli, Vice Questore Aggiunto Antonio Ammaturo, barbaramente uccisi dalle Brigate Rosse, in Piazza Nicola Amore, nel pomeriggio del 15 luglio del 1982



L' 8 giugno ricordiamo l'anniversario della strage che nel 1976 costò la vita al Procuratore Francesco Coco all’agente di scorta Giovanni Saponara e all’autista,   l’appuntato dei carabinieri Antioco Deiana



Il Sindaco Letizia Moratti
in occasione del 30° Anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi
ha il piacere di invitarLa
alla cerimonia commemorativa che si terrà
venerdì 28 maggio 2010 alle ore 8.30
in Via Salaino, 1 - Milano


L' 8 e il 9 Maggio presso lo stadio Zeloforamagno in provincia di Milano, lo Sports Club Melegnano dedicata a tutte le vittime del terrorismo la manifestazione podistica 24 x un'ora 2010.
http://www.sportsclubmelegnano.it/


In relazione al suicidio di Bruno Fortunato, pubblichiamo volentieri il comunicato stampo che ci è giunto da Mirko Schio di FER.VI.CR.e.DO. o.n.l.u.s.
“L’ultima vittima delle Brigate Rosse“


25° anniversario dell'uccisine di Ezio Tarantelli
Articolo da La Stampa


Trentesimo anniversario dell'omicidio di tre magistrati. Nel 1980 in pochi giorni i terroristi di Br e Pl spararono a:


Nicola Giacumbi, a Salerno, 16 marzo 1980


Girolamo Minervini, a Roma, 18 marzo 1980


Guido Galli, a Milano, 19 marzo 1980



Nel 30° anniversario dell'uccisine del Colonnello Emanuele Tuttobene e dell'Appuntato Antonio Casu, il 25 gennaio 2010 alle ore 10,00, si terrà a Genova un Messa nella chiesa di San Francesco d'Albaro (Via Albaro 33), cui seguirà alle ore 10,45 la deposizione di una corona in via Ribori.


Caso Battisiti

Caso Petrella

Caso Sofri

 

Iniziative, eventi e novità

 

Caso Battisiti

30.12.2010: CASO BATTISTI, COMUNICATO STAMPA AIVITER

->Leggi il testo  (versione inglese: English version)

-> Rassegna stampa nazionale ed internazionale

31.12.2010. Riceviamo e volentieri pubblichiamo la
Lettera Aperta di Alberto Torregiani, Adriano Sabbadin e Maurizio Campagna al Presidente del Consiglio dei Ministri

27.12 Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva deciderà questa settimana sul caso Cesare Battisti: dicci la tua!


Dicembre 2010: Comunicato ai soci e alle autorità

In relazione alle domande domande di liberazione condizionale o di grazia presentate da terroristi.

->Leggi il testo


26 Novembre 2010: Aiviter e il segreto di stato

Lettera del Presidente Dante Notaristefano al Direttore de "la Repubblica", Ezio Mauro

->Leggi il testo


COMUNICATO STAMPA 17.11.2010:
DOPO LA SENTENZA SULLA STRAGE DI PIAZZA DELLA LOGGIA


Aiviter esprime la sua vicinanza e solidarietà alle famiglie e all’Associazione della strage di Piazza della Loggia, alle quali ieri, dopo 36 anni dai fatti e i molti iter processuali, è stata negata ancora una volta la verità.
Nessun colpevole è un verdetto vergognoso che si è ripetuto troppe volte nei processi delle stragi che a cavallo degli anni ’70 hanno insanguinato il nostro paese. Stragi attorno alle quali è ormai storicamente comprovato che non sono mancate le manovre di depistaggio e di infiltrazione o le azioni sotto copertura di settori dei servizi di sicurezza, riportati anche in atti processuali, come quelli di ieri.

Gli anni di piombo restano ancora una ferita aperta che le reticenze tanto dei terroristi rossi che neri, da una parte, e i depistaggi e i segreti di Stato, dall’altra, impediscono a tutte le vittime, i loro famigliari, i superstiti e alla società civile, di conoscere fino in fondo. Lasciandoci tutti privi di quella che la nostra Associazione ha sempre definito: “ una verità completa. O almeno più credibile di quella che vorrebbero imporci.”
Per questo per Aiviter ancora oggi è un punto irrinunciabile che sia regolamentato il segreto di Stato in modo che si chiariscano le responsabilità politiche ed istituzionali di quelle vicende e si giunga finalmente là dove i processi e la legislazione premiale hanno fallito.

il Presidente, Dante Notaristefano


Fabbriche e terrorismo: novembre 1980 - novembre 2010

-> Leggi il programma delle iniziative e delle commemorazioni della città di Sesto San Giovanni - Scarica l'invito

->Leggi il testo dell'intervento di Cesare Varetto  del Direttivo Aiviter


Editoriale AIVITER su La stampa: Il dibattito? Su questo no

La liberazione di Senzani e le richieste per Gallinari non attirano i media come Avetrana e il lodo Alfano. E un dubbio s'insinua su certi interessi nascosti di Stato

-> Leggi tutto


Direttivo Aiviter : 26 ottobre 2010

«E’ un’offesa continua per le vittime del terrorismo apprendere di liberazioni di pluriassassini: lo Stato è puntuale nel difendere i “diritti” di chi ha ucciso ripetutamente, come non lo è mai stato nel rispettare i doveri verso i feriti e i familiari di chi è stato ammazzato proprio perché serviva lo Stato», il presidente dell’Aiviter, Dante Notaristefano (sfuggito a un attentato mortale delle Br), ne parlerà oggi, a Torino, alla riunione del direttivo dell’Associazione Italiana Vittime del terrorismo riferendosi ai casi Gallinari e Senzani. Interveranno tra gli altri Antonio Iosa, ferito a Milano, Enrico Boffa gambizzato a Rivoli, Bruno Diotti colpito a Torino, Massimo Coco, il figlio del magistrato Francesco ucciso a Genova, Giorgio Bazzega, figlio del maresciallo di Ps ammazzato a Sesto San Giovanni. Tutti i fatti si riconducono ad assalti delle Br negli anni 70-80.
(da La Stampa del 25 ottobre)


->Articolo sulla figlia di Roberto Peci e Aiviter (da La Stampa del 27 ottobre)


COMUNICATO STAMPA AIVITER: GALLINARI-SENZANI LE VERITA’ NON DETTE

Torino 26 ottobre 2010

Di fronte alla liberazione di Giovanni Senzani e alla richiesta di liberazione condizionale di Prospero Gallinari, che l’Associazione italiana Vittime del terrorismo giudica come ulteriore offesa per le vittime, si esprimono alcune considerazioni.

Occorre ricordare come molte sentenze di condanna dei responsabili dei fatti di terrorismo sia state emesse sotto una legislazione premiale: la cosiddetta legge sui pentiti, così commentata nel 1982 da Leonardo Sciascia: “Mi pare che il Parlamento, votando questa legge, si metta sotto i piedi sia i principi morali, sia il diritto”. E la legge sulla dissociazione.
Aiviter sottolinea comunque come i due ex-terroristi in questione, mai pentiti e quindi privi dei benefici delle leggi premiali, abbiano in comune il fatto di non avere mai rivelato tutta le verità in loro possesso: Prospero Gallinari sul caso Moro, Giovanni Senzani sul caso Cirillo e sui suoi rapporti con il Ministero degli Interni e i servizi segreti italiani.

Più in generale, Aiviter rileva che lo Stato, i suoi tribunali e le sue leggi non hanno mai considerato che le vittime del terrorismo sono state simboli per un obiettivo che in larga misura prescindeva da loro, quello di abbattere lo stesso Stato democratico.
Il terrorismo, ieri come oggi, colpisce la società civile per i suoi fini politici di eversione e quindi lo Stato dovrebbe considerare le vittime come ‘proprie’, mentre si deve constatare amaramente come le vittime e le loro famiglie sono state trattate dalle Istituzioni per decenni, provocando il dubbio che lo Stato abbia più interessi da nascondere in comune con coloro che volevano sovvertirlo.

Il Presidente, Avv. Dante Notaristefano


15/10/2010: condoglianze ai figli di Emanuele Tuttobene

Venerdì 15 ottobre si sono svolti a Genova i funerali della signora Giuseppina Gilforte, vedova del Tenente collonello Emanuele Tuttobene. Aiviter esprime la sue  sentite condoglianza ai figli, suoi associati, Claudia e Mario.

Il Presidente, Avv. Dante Notaristefano


12 ottobre 2010: l'onorificenza a Carlo Castellano

Siamo lieti di comunicare che 12 ottobre, nel “Giorno di Genova e di Colombo” è stata conferita la “Medaglia Colombiana 2010” al professor Carlo Castellano che ha dichiarato di dedicarla “alle vittime del terrorismo e della violenza politica che ha tragicamente segnato negli anni piombo la storia del nostro paese”. Denunciando che: “la gran parte di queste vittime sono state dimenticate o cancellate dalla memoria collettiva”, ha aggiunto che “io voglio qui ricordare le vittime e i loro famigliari: io sono stato gambizzato e posso parlarne, ma molti non hanno avuto o non hanno più voce”.

La Presidenza Aiviter, nel congratularsi per il riconoscimento ricevuto da Carlo Castellano per i suoi meriti tecnico scientifici nel settore biomedicale, ringrazia il suo associato per la puntuale dedica alle quale ha voluto legare l’onorificenza ricevuta.

Il Presidente, Avv. Dante Notaristefano


LISBONA: SEMINARIO SULLE VITTIME DEL TERRORISMO IN EUROPA

 

Si terrà in 21-22 Ottobre 2010 a Lisbona, Portogallo, il Seminario sulle vittime del terrorismo in Europa della rete NAVT. Questa è un'opportunità importante per i ricercatori, i professionisti e i giornalisti interessati al tema del sostegno alle vittime del terrorismo, così come le loro famiglie e amici.

Il Seminario si concentrerà su due principali dimensioni e approcci: il ruolo dei media e il ruolo delle organizzazioni di assistenza alle vittime. Il primo giorno di questo evento, i partecipanti avranno l'opportunità di ascoltare la testimonianza personale di vittime, famigliari e amici delle vittime del terrorismo e porre loro domande. Sarà inoltre presentato un manuale su come sostenere le vittime del terrorismo, le loro famiglie e gli amici.

Il seminario è organizzato da APAV - Associazione Portoghese per il sostegno alle vittime, in collaborazione con la Rete delle associazioni delle vittime del terrorismo (NAVT), a seguito della attività di Project PAX, co-finanziato dalla Commissione Europea - Programma "Prevenzione e lotta contro la criminalità.

Se siete interessati a partecipare, e volete maggiori informazioni, consultare il seguente link: www.apav.pt/pax


1° ottobre 2010: solidarietà a Belpietro

Aiviter esprime la sua solidarietà al direttore Maurizio Belpietro e alla sua scorta per lo sventato attentato in cui sono stati coinvolti la notte scorsa.

Il Presidente
Avv. Dante Notaristefano


11/09/2010: 3° Giornata Internazionale contro il terrorismo

AIVITER E L'ALLEANZA INTERNAZIONALE CONTRO IL TERRORISMO


-> Scarica il programma


STRAGI: MOZIONE BIPARTISAN,RICONOSCERE DIRITTI A FAMIGLIE VITTIME

(AGI) - Roma, 30 lug - I senatori del Partito democratico di Bologna, assieme ad altri colleghi di partito e delle forze di maggioranza, hanno presentato una mozione al Governo affinche’ si impegni “ad adottare tutte le iniziative, anche di carattere normativo, che sono necessarie alla risoluzione delle problematiche che ancora oggi si frappongono al pieno riconoscimento dei diritti delle vittime e dei loro familiari, secondo le proposte avanzate al Governo dall’AIVITER (Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell’Eversione contro l’Ordinamento Costituzionale dello Stato) e dall’Unione Familiari Vittime per Stragi, evitando cosi’ l’aggravio dei disagi, anche gravi, per i soggetti interessati e consentendo la piena attuazione dello spirito della legge 3 agosto 2004, n. 206″. Nell’atto i senatori ricordano che anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione della celebrazione del giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo, ha rivolto l’invito al Governo a “sciogliere i nodi che rendono ancora incerto e precario l’insieme dei diritti pure riconosciuti per legge a chi e’ sopravvissuto e ai familiari delle vittime”. Il 19 luglio scorso, inoltre, il Consiglio provinciale di Bologna ha approvato un ordine del giorno, promosso da tutti i gruppi consiliari, per chiedere al Governo di rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno riconoscimento dei diritti alle vittime del terrorismo e ai loro familiari. I firmatari della mozione al Senato: Rita Ghedini (PD - prima firmataria), Giampaolo Bettamio (PDL), Angela Maraventano (Lega Nord), Paolo Nerozzi (PD), Elio Massimo Palmizio (PDL), Gian Carlo Sangalli (PD), Walter Vitali (PD), Tamara Blazina (PD), Cecilia Franca Donaggio (PD), Pietro Ichino (PD), Achille Passoni (PD), Giorgio Roilo (PD), Pasquale Giuliano (PDL).(AGI)


La mostra Aiviter a Nettuno


La Casa Bianca e il «disordine da stress post-traumatico»

-> Leggi l'artico su La Stampa: "Il male oscuro dei reduci di Kabul"


COMUNICATO STAMPA DELL'ALLEANZA INTERNAZIONALE CONTRO IL TERRORISMO: 7/7 LA STRAGE DI LONDRA 5 ANNI DOPO
 

-> In Italiano
-> In Inglese

5° anniversario degli attentati di Londra del 7/7/2005


-> Vedi Altre fotografie


LIVORNO CASO SOLIMANO

COMUNICATO STAMPA AIVITER dell'11 Giugno 2010

L’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo, appresa la notizia che il Sindaco di Livorno starebbe per conferire un importante e delicato incarico istituzionale a Marco Solimano, ex terrorista di “Prima Linea”, esprime una vibrata protesta per questo ulteriore grave oltraggio alla memoria delle vittime e del loro sacrificio.
In proposito richiama le parole pronunciate dal Presidente della Repubblica Napolitano in occasione della prima giornata della memoria (9 maggio 2008): “Lo Stato democratico , il suo sistema penale e penitenziario, si è mostrato in tutti i casi generoso, ma dei benefici ottenuti gli ex terroristi non avrebbero dovuto avvalersi per cercare tribune da cui esibirsi e tentare ancora subdole giustificazioni. Chi ha regolato i conti con la giustizia deve agire con discrezione e misura. Le responsabilità morali non cessano per il fatto stesso di aver espiato la pena, anche in caso di eventuale riabilitazione”.
L’AIVITER denuncia ancora una volta che da troppo tempo gli ex terroristi trovano sempre più generosa ospitalità nelle istituzioni pubbliche, nelle Università, nei convegni, alla RAI e persino in Parlamento con incarichi di prestigio, ergendosi a maestri, divenendo destinatari di plausi e riconoscimenti, tanto che la conquista del potere, fallita drammaticamente negli anni di piombo, pare per alcuni di loro una realtà: gli assassini di ieri tentano di accreditarsi come eroi di oggi.
Tale situazione è assolutamente inaccettabile ed esige finalmente una giusta reazione anche da parte di coloro che sembravano aver scelto la via del silenzio.
La nostra Associazione che ha, tra i propri compiti statutari, la conservazione della memoria degli eventi e delle vittime che appartengono a tutta la comunità, rinnova la più ferma protesta per la gravissima iniziativa del Sindaco di Livorno, invitandolo a recedere dalla stessa e rivolge a tutte le forze politiche, attraverso le proprie rappresentanze, un pressante invito ad unirsi nel continuare a combattere il terrorismo anche in termini culturali, richiamando la necessità di tener alta la guardia in difesa della verità, della legalità e dei valori democratici.

Il Presidente
Avv. Dante Notaristefano

-> Leggi la rassegna stampa
-> Leggi la Lettera del Presidente dell'Aiviter al Consigliere comunale di Livorno Andrea Romiti.


A Torino la Messa e l'Assemblea annuale AIVITER

 

Sabato 29 maggio 2010, alle ore 11,00 presso il Santuario della Consolata (via Maria Adelaide 2) la Santa Messa in suffragio di tutte le Vittime del terrorismo, seguirà l'Assemblea generale degli Associati AIVITER

-> Si veda Lettera di convocazione

-> Leggi la Relazione del Vice Presidente Della Rocca all'Assemblea del 29 maggio


Intervento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del "Giorno della Memoria " dedicato alle Vittime del Terrorismo
 

-> Si veda anche La lunga scia di una tragedia di Miguel Gotor sul Sole24Ore



Torino, 27 aprile 2010: Comunicato urgente agli Associati

A tutti i referenti dell’Aiviter

Di ritorno dalla riunione organizzativa al Quirinale, comunico che – sia pure con molto ritardo – anche quest’anno è stata decisa l’effettuazione della cerimonia della memoria dedicata alle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, nel corso della quale il Presidente della Repubblica incontrerà le vittime e i loro familiari.
Essendo però il 9 maggio di domenica, la cerimonia è stata anticipata al giorno 8 maggio, ore 11.
La nostra Associazione, essendo quella maggiormente rappresentativa, non ha limiti nel numero dei partecipanti.
La estrema ristrettezza dei tempi ci impone di richiedere immediatamente a coloro che desiderano essere invitati per l‘8 maggio di comunicare urgentissimamente alla Segreteria dell‘Associazione, a mezzo posta elettronica o fax, i seguenti dati: cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo e „qualifica“ (per esempio: ferito, vedova di, orfano di, figlio di, nipote, nuora, genero di, ecc.)
E‘ appena il caso di soggiungere che la predetta comunicazione, riguardante anche i familiari di ogni singolo referente, dovrà essere immediata
al fine di consentire agli uffici del Quirinale di predisporre l’elenco definitivo dei richiedenti, ai quali sarà recapitato l’invito formale contenente probabilmente la richiesta di conferma della partecipazione.
Cordiali saluti.

Il Presidente
Avv. Dante Notaristefano


Attentati in Russia: Diciamo no al terrorismo!


L'alleanza internazionale contro il terrorismo condanna con forza gli ultimi attacchi perpetrati nella metropolitana di Mosca lunedì 29 marzo e a Kizliar di mercoledì 31 marzo da parte di attentatori “suicidi".

39 persone sono state uccise e più di 71 ferite nel primo attentato, almeno altre 12 nel secondo. Esprimiamo tutta la nostra comprensione per le vittime e solidarietà alle loro famiglie nel dolore.

Nessuna causa può giustificare il ricorso ad attacchi " suicidi" , ad attacchi a persone inermi ed a gente incolpevole, al rapimento ed all'omicidio degli ostaggi, qualunque sia la loro nazionalità.

Ci rivolgiamo ai nostri concittadini nei differenti paesi, alla società civile, a tutte le organizzazioni delle vittime del terrorismo e a tutte le ONG, alle autorità nazionali ed internazionali per esprimere la nostra indignazione e per sollecitare una ferma difesa dei diritti dell'uomo e delle vittime del terrorismo e delle loro famiglie.

Richiediamo che coloro che perpetrano, sostengono, organizzano gli attacchi, danno gli ordini e reclutano i terroristi" suicidi", siano giudicati e severamente condannati.

Sostenete l'alleanza internazionale contro il terrorismo firmando la petizione internazionale DICIAMO NO A TERRORISMO! http://www.petitionnonaut.org 

Paris, Buenos Aires, Torino, il 30 marzo 2010


11 marzo 2010: VI Giornata Europea in ricordo delle Vittime del terrorismo

European Network of Victims of the Terrorism.
L'11 marzo si svolgerà a Bruxelles il convegno “Victims of Terrorism and European Youth”, organizzato dalla Rete Europea delle Vittime del terrorismo nel quadro della sesta Giornata Europea introdotta dall'Europarlamento nel 2004. L'appuntamento è al Centre Conference Albert Borschette
Room 0A - Rue Froissart 36 - B-1049 Brussels, a partire dalle ore 8,30 dell'11 marzo.
AIVITER parteciperà con una delegazione composta da: Giampaolo Giuliano (relatore, nella foto), Luca Guglielminetti, Massimo Coco, Luciano Borghesan (de La Stampa)

-> Leggi il programma completo (in inglese)

-> Leggi l'articolo di Luciano Borghesan su La Stampa del 12 Marzo 2010

-> Leggi gli interventi di Ms Viviane Reding, Vice-Presidente della Commissione Europea e Ms Cecilia Malmström, Commissario responsabile per gli Affari Interni: in inglese


E' uscito l'ipertesto multimediale  "Vittime"

Un CDrom di carattere informativo e didattico sul terrorismo politico che ha connotato un ventennio della recente storia italiana.
Promosso da: AIVITER, Associazione Italiana Vittime del Terrorismo.
Realizzata con il contributo ed il patrocinio di:
Direzione Generale per il Cinema, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
RAI Cinema, RAI Teche e Fototeca RAI
e la collaborazione della Presidenza della Repubblica Italiana.
Una produzione della KORE MULTIMEDIA realizzata per la Offside
in collaborazione con il corso di Ingegneria del Cinema e dei
Mezzi di Comunicazione del Politecnico di Torino.

-> Leggi l'introduzione didattica

-> Crediti


27 febbraio 2010. Comunicato stampa: l'Associazione Italiana Vittime del terrorismo (AIVITER) si mette a disposizione della famiglia di Pietro Antonio Colazzo, vittima italiana dell'attentato di Kabul.
 

Il terrorismo internazionale ha fatto una nuova vittima italiana, il funzionario dell’Aise, Pietro Antonio Colazzo, nell’ attentato-suicida di ieri nel centro di Kabul. La sua attività di intelligence in Afghanistan era favorita dal fatto che parlava il dari, lingua persiana diffusa in Afghanistan, studiata all’Istituto di Studi Orientale dell’Università di Napoli. In un servizio con tanto personale di provenienza militare, era un civile che aveva il delicato compito di tenere i contatti con i capi delle forze di sicurezza afghane, collettori di informazioni delicate per l’incolumità dei militari italiani della missione Onu, ISAF.
AIVITER invia alle sorella e ai familiari la sua solidarietà ed esprime il suo impegno a portare loro ogni assistenza di cui avranno bisogno.
Allo stesso modo, essendo AIVITER partner nell'ambito della rete europea delle vittime del terrorismo, l' associazione francese AfVT si mette a disposizione della famiglia del documentarista francese, Séverin Blanchet, ucciso nello stesso attentato.
AIVTER vuole inoltre esprimere con commozione la sua solidarietà a tutti i feriti e ai parenti delle vittime uccise in occasione di questo attentato, senza distinzione di religione o di nazionalità.
Riprendiamo le parole di Albert Camus: " Indipendentemente dalla causa che si difende, questa resterà sempre disonorata dal massacro cieco di un solo innocente… ". Instancabilmente, continueremo a condannare il terrorismo e tutti i gruppi o Stati che giustificano il ricorso al terrorismo.

Il Presidente, Dante Notaristefano


COMUNICATO STAMPA 26 febbraio 2010

Da notizie di cronaca risulta che, domenica prossima, in un locale pubblico concesso dalla Circoscrizione 3 del Comune di Torino, salirà in cattedra Irmgard Möeller, la superstite della banda Baader Meinhof, in una manifestazione della “nebulosa antagonista” che presenterà i mosaici in marmo di Paolo Neri, raffiguranti i volti «dei rivoluzionari» della banda terrorista tedesca.

L’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo, ricordando che il Comune di Torino, dal settembre dell’anno scorso, è suo socio istituzionale e che , meno di un anno fa, su richiesta dell'AIVITER, ospitò nella Sala del Consiglio Comunale una manifestazione internazionale, cui parteciparono il Sindaco, il Presidente della Provincia, ed altre rappresentanze istituzionali, tra le quali il compianto Procuratore Maurizio Laudi, non può che manifestare il suo più totale sconcerto di fronte alla suddetta notizia,

La libertà di parola e di espressione non sono in discussione, i luogo dove queste si manifestano, sì.

La presidenza AIVITER

-------------------------

27.02.2010: Apprendiamo con soddisfazione che, su iniziativa del Sindaco, Sergio Chiamparino, è stata revocata l'autorizzazione all'uso della sala comunale al comitato promotore dell'iniziativa.

La presidenza AIVITER


15 febbraio 2010: attentato a Pune (India)

Nadia Macerini

L'Associazione Italiana Vittime del terrorismo (AIVITER) esprime la sua vicinanza e solidarietà alla famiglia e agli amici di Nadia Macerini, uccisa nell'attentato terroristico di sabato scorso alla «German Bakery» di Pune, in India, che ha causato 9 vittime e oltre 60 feriti.

                                     il Presidente, Dante Notaristefano


Bandi di concorso pubblico per titoli per l’assegnazione delle borse di studio

In data 8 gennaio 2010 sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, IV Serie speciale n. 2, i Bandi di concorso pubblico per titoli per l’assegnazione delle borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, nonché degli orfani e dei figli delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, delle vittime e dei superstiti figli ed orfani delle vittime del dovere.

I Due Bandi sono relativi, rispettivamente, agli studenti delle scuole elementari, secondarie inferiori e secondarie superiori e agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica/magistrale a ciclo unico e non, agli studenti dei corsi delle istituzioni per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) ed alle scuole di specializzazione, con esclusione di quelle retribuite.

Si segnala che, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 5 maggio 2009, n.58, le domande per l’assegnazione delle borse di studio dovranno essere presentate direttamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo - Ufficio Accettazione / Palazzo Chigi – Via dell’Impresa, 91 - 00187 – Roma

Documenti da scaricare:


 

SEZIONI
Storia e presentazione dell'Associazione Storia e presentazione dell'Associazione / Our Association history Memorie e schede delle vittime Memorie e schede delle vittime / Italian victims of terrorism data base
Archivio dei documenti dell'Associazione Archivio dei documenti, foto, didattica e link
/ Archives, didactics and links
Iniziative ed eventi dell'Associazione Iniziative, eventi e comunicati stampa
/ Events and press
Torna in alto - Sponsor dell'Associazione / Our sponsor -  Home page
Partner of the European Network of Victims of the Terrorism (NAVT), partner del Radicalisation Awareness Network (RAN), partecipant of the Global Counterterrorism Forum (GCTF) and Member of International Alliance Against Terrorism (IAAT)

Creative Commons License
Sito internet AIVITER by Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione Contro l'Ordinamento Costituzionale dello Stato is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.vittimeterrorismo.it.