AIVITER Home page
 

 

 

Schede/1980/CASU



Antonio Casu

 
(cognome, nome e professione) Antonino Casu, appuntato dei Carabinieri. Medaglia d'Oro al valor civile alla memoria
(luogo e date di nascita) Mores (Sassari), 1931
(luogo e date dell'attentato)  Genova, 25 gennaio 1980
(luogo e date di morte)  Genova, 25 gennaio 1980
(descrizione attentato) Con il tenente colonnello Emanuele Tuttobene di cui è l'autista, Casu è assassinato intorno alle 13.15,  quando la sua auto è intercettata dai terroristi che la crivellano di colpi.
Lascia la moglie e due figli: Giuseppe e Giovanni.
(biografia) E’ nel capoluogo ligure da 25 anni, svolgendo prima le mansioni di autista dei cappellani militari dell’Arma, in seguito di piantone al nucleo di Polizia Giudiziaria a Palazzo di giustizia, poi come autista alla legione di corso Europa.
(rivendicazione, autori) L’attentato viene rivendicato alle 14.00 alla redazione del “Secolo XIX” dalle Brigate Rosse – colonna Francesco Berardi.
(stato processuale) -
(status famigliari) -
(note) -

 

SEZIONI
Storia e presentazione dell'Associazione Storia e presentazione dell'Associazione / Our Association history Memorie e schede delle vittime Memorie e schede delle vittime / Italian victims of terrorism data base
Archivio dei documenti dell'Associazione Archivio dei documenti, foto, didattica e link
/ Archives, didactics and links
Iniziative ed eventi dell'Associazione Iniziative, eventi e comunicati stampa
/ Events and press
Torna in alto - Sponsor dell'Associazione / Our sponsor -  Home page
Partner of the European Network of Victims of the Terrorism (NAVT), partner del Radicalisation Awareness Network (RAN), partecipant of the Global Counterterrorism Forum (GCTF) and Member of International Alliance Against Terrorism (IAAT)

Creative Commons License
Sito internet AIVITER by Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione Contro l'Ordinamento Costituzionale dello Stato is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.vittimeterrorismo.it.